Cos’è

aifromm-osteopatia-coseL’osteopatia è una forma di medicina e un concetto di benessere secondo il quale la salute dipende dall’armonia dei movimenti del corpo.

Nel corpo tutti i sistemi sono programmati per funzionare coerentemente e reciprocamente: ossa, muscoli, organi viscerali, vasi, nervi, ecc.
Quando tutte le strutture si muovono normalmente, senza alcuna limitazione, il sistema neurologico conduce le informazioni correttamente, sangue e fluidi corporei nutrono le cellule e le purificano da tossine, in modo che né le malattie, né i sintomi, possano instaurarsi e manifestarsi.
Secondo questo principio, se la salute è minacciata, il corpo possiede in se stesso le potenzialità del rimedio.

L’osteopatia è stata fondata nel 1874 in U.S.A. dal medico Andrew T. Still e si è evoluta fino ad oggi grazie alla crescita delle conoscenze anatomiche e fisiologiche, all’evoluzione delle tecniche e dell’esperienza clinica.

Si basa su alcuni principi fondamentali che definiscono un concetto di salute:

– L’unità del corpo: Il concetto di globalità è determinato dal sistema fasciale, tutte le strutture del corpo sono coinvolte e collegate tra loro attraverso la fascia: questo assicura l’unità della funzione di tutto il corpo; il movimento di qualsiasi struttura incide sul resto del corpo, e la mobilità alterata di una di esse, che chiamiamo “disfunzione”, influisce sulle prestazioni del tutto. Così, il sintomo e malattia possono manifestarsi anche a distanza dalla disfunzione iniziale.

– Il buon funzionamento del corpo: garantisce l’equilibrio biomeccanico: Quando le strutture del corpo si muovono normalmente, il corpo è in equilibrio e non c’è possibilità di manifestazione di patologia. Quando la mobilità è compromessa a causa di stress del sistema fasciale, può verificarsi una disfunzione meccanica che genera tensioni e restrizioni che saranno l’origine dei sintomi.

– La libera circolazione di fluidi e di informazione è assicurata dal sistema nervoso: nel corpo sono strutturati tutti gli elementi necessari per l’esecuzione: se l’anatomia del corpo si muove normalmente, senza alcuna limitazione, i nervi portano l’informazione corretta, regolano i flussi ematici e linfatici.

– Esiste una “relazione tra struttura e funzione”. Una corretta biomeccanica del sistema osteoarticolare e viscerale influisce sul sistema neurologico e circolatorio e viceversa. A sua volta, la compressione di un nervo o di una arteria può passare informazioni non corrette dalla zona colpita anche a distanza, provocare così sintomi o disfunzioni in territori specifici, per esempio la gastrite può essere causato da un malfunzionamento di una vertebra toracica.

– “L’auto-guarigione”: Quindi, se la salute è minacciata , il rimedio si può trovare nel corpo stesso. Rilassando vincoli meccanici e neurologici si può consentire all’organismo di far ripartire una funzione corretta e recuperare l’omeostasi.